Dal Mercato | 29 aprile 2021

Parrozzo d'Abruzzo: il dolce preferito da Gabriele D'Annunzio

Creato nel 1926 dal pasticciere Luigi D’Amico, come “imitazione” del "pane rozzo" da cui prese il nome, suggerito dal Vate

Parrozzo d'Abruzzo: il dolce preferito da Gabriele D'Annunzio

Il Parrozzo è un antico dolce tipico di Pescara e diffuso in tutto l’Abruzzo.

Fu creato nel 1926 dal pasticciere Luigi D’Amico, come “imitazione” di un pane rustico, o meglio “il pane rozzo” da cui ha preso il nome, preparato dai contadini con la farina di granturco. Il dolce prevede l'aggiunta di uova (per ottenere il colore giallo del mais) e mandorle, mentre il tono scuro della crosta bruciacchiata del pane cotto nel forno a legna è imitato dalla copertura di cioccolato.

D’Amico era titolare di una pasticceria situata a pochi passi dalla casa materna di Gabriele D’Annunzio a cui fece assaggiare per primo la sua creazione: “Illustre Maestro questo Parrozzo – il Pan Rozzo d’Abruzzo – vi viene da me offerto con un piccolo nome legato alla vostra e mia giovinezza … ho voluto unire queste due offerte – il ricordo e … il dolce – perché conosco il valore di certi ricordi per l’anima vostra”.

E fu proprio D’Annunzio, che estasiato, suggerì il nome di “parrozzo” e gli dedicò lettere e sonetti  “E’ tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a nu gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce…e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…“.

Il Parrozzo ha ottenuto il riconoscimento di Prodotto Alimentare Tradizionale della regione Abruzzo, nella tipologia “Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria, e della confetteria”.

Tag: Parrozzo, Abruzzo, Pan Rozzo d'Abruzzo, Luigi d'Amico, Gabriele d'Annunzio

Autore: megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter