Lifestyle | 31 gennaio 2021

Carlo Gambino: "Lifestyle è la connessione fra uomo e pianeta"

"Lo spunto per la riflessione" sarà uno degli elementi chiave della rubrica curata da Carlo sulle pagine del Megazine

Carlo Gambino: "Lifestyle è la connessione fra uomo e pianeta"

Conosciamo da vicino Carlo Gambino che ci presenta Lifestyle, la sua Rubrica sul Megazine.

Innanzitutto grazie Carlo. E' un piacere poterti leggere sul Megazine. Raccontaci un po' di te, cosa fai nel tempo libero?

Non c’è una cosa che faccio più volentieri di un’altra, cerco di vivere il momento; di esercitare il dono della vita con le passioni che nascono e crescono quotidianamente assieme a me. Anche se, principalmente, dedico molto tempo a leggere, scrivere ed ad occuparmi di amministrare il mio territorio in qualità di consigliere comunale. Poi cavalli, montagna, sci, mountain bike, passeggiate e il mio amato cane.

Cosa intendi per lifestyle?

Lifestyle nel pensiero comune significa orologi, macchine, viaggi, case, food e drink. Ma siamo sicuri che sia veramente questo lo stile di vita che cerchiamo o c’è dell’altro che la nostra esistenza ci può donare? Credo che l’uomo sia invitato innanzi tutto a scoprirsi quale essere trascendente in ogni dimensione della vita, e molte volte per trovare questo contatto, queste sensazioni, il rapporto con la natura è di vitale importanza. Non solo, perché è la cosa più semplice che si possa fare, ma anche perché è l’unico fenomeno che risponde alle leggi naturali senza condizionamenti. Siamo chiamati, dunque, ad avere un senso di responsabilità ed ad avere una maggiore consapevolezza morale verso il nostro pianeta e verso le nostre comunità.  Basterebbe chiedersi qual è il nostro posto nella natura e nella società, per caratterizzare il nostro cammino e per trovare, dentro di noi, anche il nostro stile di vita che dovrebbe essere plasmato sulla dignità umana, sulla libertà, sulla giustizia e sulla solidarietà. Cercando la felicità, magari, non solo nei beni materiali e nella tecnologia, che nella vita contemporanea sono fondamentali, ma anche nello spirito. Nelle celebrazioni dei settecento anni dalla scomparsa di Dante Alighieri mi fa piacere ricordarlo queste parole: «E se ‘l mondo là giù ponesse mente al fondamento che natura pone, seguendo lui, avrìa buona la gente. Ma voi torcete alla religione tal che fia nato a cingersi la spada, e fate re di tal ch’è da sermone: onde traccia vostra è fuor strada». 

Cosa leggeremo nella tua rubrica?

Scriverò principalmente di natura, di foreste, di alberi, di connessione tra uomo e paesaggio. Provando a dare spunti di riflessione su alcune tematiche care ad ogni persona. Ed il metodo più semplice per incontrarle è essere consapevoli del più bel dono che Dio ci ha dato (dopo la nostra vita ovviamente) ovvero l’ambiente e le sue mille sfumature. 

Cucini?

Sì anche se cucinare ha bisogno di tempo, tecnica e di molta passione. Devo dire che in Italia la tradizione culinaria per il cibo sano non hai mai perso il suo fascino così come la consapevolezza di quanto è salutare la cucina mediterranea.

Piatto preferito?

Generalmente mi piace mangiare tutto, anche se i cannelloni e le polpette della nonna restano i miei piatti preferiti.

Vino preferito?

Sicuramente il Pinot Nero. Un vitigno che se incontra condizioni climatiche ottimali e un terroir vocato è in grado di originare alcuni tra i vini rossi più fini, eleganti e complessi al mondo. Aprire una bottiglia di Pinot Nero è sempre una grande scoperta o una grossa delusione, un po’ come la vita.

TAG: Carlo Gambino, natura, ambiente, territorio, paesaggio, Lifestyle, benessere, salute

megazine@megmarket.it