Interviste | 12 novembre 2022, 05:30

Frantoio Bronda: da sette generazioni, l’eccellenza dell’Oro liquido della Liguria sulle tavole

Siamo volati in Liguria e abbiamo intervistato Andrea Bronda, l’anima dell’azienda

Frantoio Bronda: da sette generazioni, l’eccellenza dell’Oro liquido della Liguria sulle tavole

A Vendone in provincia di Savona, l’ulivo è accarezzato dalle brezze del Mar Ligure ed è considerato il re. Da generazioni, la famiglia Bronda lavora qui e si dedica alla produzione e trasformazione di prodotti genuini e biologici: Olio, olive Taggiasche e molto altro. Le olive vengono raccolte a mano alla loro maturazione e vengono subito portate nel frantoio di casa. Noi di MEG siamo entrati in famiglia e ci siamo fatti raccontare da Andrea Bronda in che cosa consiste questa splendida e antica attività.

 

Buongiorno Andrea. Come nasce la vostra azienda?

La nostra azienda esiste da ben sette generazioni e nasce verso la metà del 1800. All’epoca, si lavorava con un frantoio ad acqua mentre oggi se ne utilizza uno più moderno utilizzando però, il metodo tradizionale con macine in pietra appartenute ai nostri bisnonni. Io sto continuando l’attività di famiglia con grande passione insieme a mio fratello e a mio figlio Mattia. Non nascondo la fatica ma per me la qualità del prodotto e la soddisfazione dei clienti, che abbiamo da generazioni, sono tutto.

Qual è il segreto del vostro successo?

Il segreto del nostro successo si basa su semplici ma importanti valori: umiltà, pazienza, costanza e perseveranza nella produzione di un Olio extravergine d’oliva di massima qualità, e di tutti i sottoprodotti tipici della Liguria.

Come viene prodotto il vostro Olio Extravergine d’oliva?

Noi abbiamo un frantoio semi-tradizionale con macine in pietra che hanno più di 200 anni. A questo, abbiamo legato anche macchine più moderne come l’estrattore centrifugo, il separatore centrifugo e la gramola che permettono di ottenere un Olio EVO spremuto a freddo di qualità eccezionale. Oltre all’Olio, produciamo anche le Olive Taggiasche in salamoia, il Pesto tipico ligure, il Patè di olive, il battuto di Olive Taggiasche, i carciofini sott’olio e i pomodori secchi sott’olio. Sono tutti prodotti top, estremamente legati alla tradizione della Riviera Ligure di Ponente.

Quanto è importante il vostro territorio per la qualità del prodotto? 

Il territorio (clima, tipologia di terreno ecc.) è tutto, direi l’ingrediente principale perchè lega i sapori e i colori dei nostri prodotti.

Come si degusta al meglio l’Olio Extravergine d’Oliva? Qualche consiglio per i nostri lettori.

Il nostro Olio è molto versatile in cucina. Ovviamente, la degustazione migliore è a crudo quindi nelle insalate, sul pesce e sulle grigliate di carne.

 

Bettina Mamini