Io sono la mia leggenda | 14 agosto 2021

Pedalando tra le aquile: la traversata delle Alpi di Giovanni Panzera

Da una grande avventura è nato uno straordinario libro scritto da Ermanno Giraudo e pubblicato da Fusta Editore

Pedalando tra le aquile: la traversata delle Alpi di Giovanni Panzera

Da una grande avventura è nato uno straordinario libro: “Pedalando tra le aquile – La traversata delle Alpi di Giovanni Panzera”, scritto da Ermanno Giraudo.

Alla serata di presentazione, patrocinata dalla Città di Cuneo ha portato i saluti del Comune di Cuneo l’Assessore allo Sport e alla Cultura Cristina Clerico. E' seguita la proiezione in sintesi del documentario e l’incontro con il protagonista della traversata, lo scrittore e l’editore.

Giovanni Panzera per un momento ha smesso i panni del documentarista per raccontare attraverso un volume di oltre 380 pagine la “traversata delle Alpi – da Trieste a Montecarlo” effettuata nel 2019.

E’ Giovanni a raccontarsi: “Nell’autunno presenterò il documentario 'Dall’Etna al Monviso' che mi ha visto protagonista nel 2020 nella seconda parte del progetto 'Pedalando tra le aquile', ora però prende luce questa nuova idea, risultato del diario scritto durante il viaggio e delle molte emozioni che ho vissuto.

A scrivere il libro, Ermanno Giraudo, affermato scrittore cuneese, che ha saputo raccogliere i miei pensieri, renderli ancor più piacevoli, dove a raccontare il viaggio è la mia fida bicicletta 'Passepartout' con l’inseparabile carrellino”.

"Paolo Fusta, editore di Saluzzo, è rimasto entusiasta del prodotto e ha deciso di pubblicarlo e investire in questo progetto dove all’interno, attraverso una sontuosa appendice costituita da ben 80 pagine a colori si riassumono le caratteristiche tecniche e altimetriche delle salite e dei passi alpini affrontati e non manca una ricca galleria fotografica – oltre un’ottantina di immagini - realizzate dal fratello Teresio che durante il viaggio ha curato l’aspetto fotografico e documentaristico dell’intera traversata”.

“Il libro racconta questa entusiasmante ma anche faticosa traversata” - continua Giovanni - “2.200 km, 54 passi alpini, 68.000 metri di dislivello in salita. Il 'viaggiare lento ' da sempre mi affascina perché mi permette di vivere appieno i territori in tutte le sue sfaccettature. Da una intuizione nata nel 2018 l’anno seguente è nato il progetto 'Pedalando tra le aquile' un nome simbolico che racchiude l’essenza stessa della montagna. L’aquila è sinonimo della libertà, di cieli azzurri, delle alte quote attraversate da strade un tempo realizzate per scopi militari e commerciali che nel tempo si sono trasformate in possibilità per cicloturisti, motociclisti e turisti di godere di paesaggi incomparabili.

Questo volume è un libro per tutti, per chi ama la bicicletta, per chi vuole leggere un libro d’avventura, per chi sogna un giorno di ripercorrerlo in toto o in parte, per chi, da turista, vuole più comodamente vivere in auto un itinerario di grande valore naturalistico, storico e culturale.”

Alberto Gedda, per molti anni giornalista RAI e amico da lungo tempo dei fratelli Panzera, ha curato la prefazione sottolineando il profondo amore per la bicicletta che Giovanni coltiva ha oltre 40 anni.

Il libro è disponibile nelle librerie di tutta Italia, o direttamente sul sito di Fusta Editore.

Intanto Giovanni sta rifinendo l’allenamento perché “Pedalando tra le aquile” continua, con una nuova avventura che lo vedrà protagonista, tra poco più di un mese, di una lunga entusiasmante traversata dall’Oceano Atlantico alle Alpi del Mare attraverso i Pirenei franco-spagnoli, il Massiccio Centrale e l’arrivo a Cuneo.

Tag: Giovanni Panzera, Pedalando tra le aquile, Ermanno Giraudo, Cristina Clerico

Autore: megazine@megmarket.it