Giro d'Italia d'Epoca | 01 maggio 2021

Andrea Martina: "Bartali, una guerra in bicicletta"

Nasce un podcast per far conoscere ai giovani la storia del campione di umanità sulle due ruote

Andrea Martina: "Bartali, una guerra in bicicletta"

Firenze, 1936. C'è una bicicletta che corre lungo i colli della Toscana, la guida un giovane ciclista pieno di sogni. Il suo nome è Gino Bartali. Ancora non lo sa, ma presto diventerà un campione. E intanto Gino corre e insieme a lui corre la storia di un'intera nazione che vuole diventare grande. Ma a Roma sta succedendo qualcosa, c'è qualcuno che ha aperto un fascicolo: Bartali non ha ancora preso la tessera del partito e questo, per il fascismo, non va bene. C'è tanto da vincere, tutto da perdere. Perché Gino ha un segreto, è nascosto nella sua bicicletta, e se salta fuori rischia di essere fucilato.

E' questa la trama del podcast "Bartali - Una guerra in bicicletta" disponibile gratuitamente su tutte le più importanti piattaforme di podcasting (Spotify, Apple Podcasts, Spreaker, Audible). 

Il podcast è scritto da Andrea Martina, con le voci narranti di Andrea Martina e Antonio Carassi e gli effetti sonori di Paolo Solazzo. Colonna sonora e musiche di Raf Qu “Scarabocchi al mentolo” e progetto grafico di Domenico Pennetta.

"Vorrei far conoscere la figura di Gino Bartali alle nuove generazioni, sia per le sue imprese sportive che per il suo contributo alla salvezza di tante famiglie di origine ebrea durante la Seconda Guerra Mondiale - ci racconta lo sceneggiatore Andrea Martina -. A metà tra storia del ciclismo e storia d'Italia, racconto un periodo che va dal 1936 al 1948, dove le corse in bicicletta dei ciclisti diventano la metafora perfetta degli ostacoli che incontra una nazione attraversata dai conflitti e dalle guerre".

Come è nato il progetto?

Nel 2020 mi viene chiesto dalla rete dei "Presidi del Libro" di realizzare un progetto per il Mese della Memoria. Conoscevo la storia di Gino Bartali, non solo come ciclista, ma come personaggio che si era distinto durante la Seconda Guerra Mondiale per aver salvato tantissime famiglie ebree dai campi di concentramento. Da quest'idea è nato uno spettacolo teatrale che, causa lockdown, ha avuto la sua "prima" teatrale a febbraio 2020 per poi fermarsi. Ma volevo troppo bene a questa storia e ci tenevo a raccontarla a quante più persone possibili. Da qui è nata l'idea di trasferire il testo teatrale in un podcast sempre da me raccontato, in modo che chiunque potesse ascoltare la storia di Bartali in qualsiasi momento. Sono bastate un paio di settimane in studio con il musicista Raf Qu (che ha realizzato musiche e colonne sonore) e con Antonio Carassi (interprete insieme a me del podcast) per realizzare questo nuovo progetto e dare una seconda vita allo spettacolo. In "Bartali - Una guerra in bicicletta" c'è la carriera di uno dei più importanti ciclisti italiani che si intreccia con la storia del nostro Paese, dal fascismo alla liberazione passando per il racconto della Seconda Guerra Mondiale. Anni decisivi, vissuti sulla sella della bicicletta di Bartali.

Conosciamo meglio Andrea Martina

Andrea Martina (1990) è uno scrittore, sceneggiatore e autore teatrale. Ha pubblicato i romanzi Fratelli di strada (Il Filo, 2012), C'è chi dice No (Lupo Editore, 2015) e La terza stagione (Edizioni Esperidi, 2019). Per il teatro ha scritto e interpretato gli spettacoli Il Gigante - la vita nel carbone (2015), Amata terra mia - Domenico Modugno prima del mito (2016) e Gino Bartali - Una guerra in bicicletta (2020).

Ha realizzato anche lo spettacolo Il Mediterraneo di De André da cui sono stati ricavati un omonimo saggio pubblicato nel 2017 e una tournée di un anno e mezzo con più di 100 date in tutta Italia.

Collabora con "LOST - L'Osservatorio delle Serie Tv" dell'Università del Salento.

In ambito audiovisivo ha realizzato come sceneggiatore e aiuto regista il cortometraggio Turno di notte (2021) diretto da Angelo Cascione, mentre figura come sceneggiatore e produttore in diversi spot pubblicitari (Passo a due, Il mare ti aspetta) e videoclip. È docente di sceneggiatura e scrittura creativa per School Masters Team. Dal 2021 collabora con la casa editrice I libri di Icaro in qualità di curatore della collana di narrativa.

Tag: Gino Bartali, Gioia Bartali, Michela Girardengo, Giro d'Italia d'Epoca, GIDE

Autore: megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter