| 02 dicembre 2020, 05:31

E' Pordenone la città dove si vive meglio

Milano guida per il secondo anno consecutivo la classifica nella sezione dedicata al tenore di vita, mentre per la salute al primo posto c’è Isernia

E' Pordenone la città dove si vive meglio

ItaliaOggi e l'Università La Sapienza, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, hanno reso noti i risultati della classifica delle città italiane con la migliore qualità della vita.

In questa 22a edizione sul podio sale Pordenone, seguita da Trento e Padova.

La prima posizione della cittadina friulana nasce dall’analisi di nove fattori che insieme costituiscono il ‘viver bene’ (affari e lavoro, ambiente, sicurezza sociale, istruzione formazione capitale umano, reati e sicurezza) e se ne aggiudica 5 su 9.

La città di Trento, che l’anno scorso era risultata vincitrice, rimane comunque prima per quanto riguarda ‘istruzione formazione, capitale umano ’.

La performance migliore è quella della città marchigiana di Ascoli Piceno che si posiziona in quarta posizione, guadagnandone ben 37 rispetto all’anno scorso e viene definita la città più sicura d'Italia.

Nella top ten domina anche quest'anno il Nordest, che, oltre le città già nominate, vede posizionate Verona, Treviso, Bolzano e Udine.

Chiude la parte 'alta' della classifica, in decima posizione, Siena.

Positiva la performance di Roma, oggi in 50esima posizione, in netta risalita rispetto al 76esimo della passata edizione.

Situazione opposta invece per Milano che passa dal 29esimo posto al 45esimo e Torino che dal 49esimo scende al 64esimo.

Milano guida per il secondo anno consecutivo la classifica nella sezione dedicata al tenore di vita, mentre per la salute al primo posto c’è Isernia.

Se Pordenone apre la classifica generale, è Foggia a chiuderla in  107esima posizione, preceduta da Crotone, Agrigento e Siracusa.  

Tags: Italiaoggi, La Sapienza, Pordenone, Alessandro Ciriani, Qualità della vita

Autore: M. N. megazine@megmarket.it

Da scoprire