MEGtrend | 03 novembre 2021

Conoscere per internazionalizzare

Per pianificare gli ingressi nei mercati esteri è fondamentale conoscere abitudini e prospettive

Conoscere per internazionalizzare

Il 93% dei polacchi ammette di consumare la pasta almeno una volta ogni 2 settimane e il 55% dichiara che lo fa una volta alla settimana o più spesso. Mediamente un polacco consuma circa 5 kg di pasta all'anno rispetto a ben 28 kg di pasta consumati da un italiano (ICE Varsavia).

Oggi leggevo questa notizia e pensavo come spesso il desiderio di poter entrare in un nuovo mercato cozza con la realtà, e, ne consegue, che per l’imprenditore la conoscenza diventa elemento essenziale per internazionalizzare.

Nella mia esperienza troppo spesso ho visto desideri di esportare non corrispondenti alla reale possibilità per quell’azienda di proporsi su quel mercato per mille motivi.

E allora come fare?

Semplice ma non banale: bisogna studiare e analizzare quel mercato sia commercialmente che economicamente, tener presente le abitudini e le tradizioni e, una volta conosciuto, possiamo pianificare, perché solo allora siamo nelle condizioni di capire se il nostro investimento può o meno avere un ritorno nel periodo programmato.

Tag: Simest, internazionalizzare, Made in Italy

Autore: Vincenzo La Croce megazine@megmarket.it