MEG Market | 28 luglio 2021

Quanti bei colori nella giornata nazionale dedicata al limone

Agrume versatile e preziosissimo in cucina. E' coltivato in Puglia, Campania, Calabria e Sicilia, ma anche sul Lago di Garda e in Liguria

Quanti bei colori nella giornata nazionale dedicata al limone

Le origini del limone sono sconosciute. La tesi più probabile è che sia un ibrido tra l’arancio amaro e il cedro, coltivato per la prima volta nella regione di Assam, nell’India del nord-ovest. Il suo nome scientifico è Citrus Limon.

Il limone oggi è una delle eccellenze della nostra agricoltura. Viene coltivato prevalentemente in Puglia, Campania, Calabria e Sicilia ed è proprio quest’ultima regione la più importante zona di produzione di tutto il Mediterraneo. Ma se è soprattutto il Sud Italia la patria di questo agrume, ci sono limoneti particolarmente apprezzati anche al Nord, come quelli del Lago di Garda e della Liguria.

Con un bassissimo apporto calorico, di circa 20 calorie per 100 grammi, il limone è ricchissimo di vitamina C, Vitamina B6, Calcio, Potassio e Rame. A causa del suo gusto aspro, il limone non è quasi mai mangiato da solo. Di questo agrume si usano più sovente il succo, per le marinature o come condimento ad esempio per la «citronette»,  e la buccia, per lo più in pasticceria, per aromatizzare creme e dolci di ogni tipo e naturalmente per la preparazione del famosissimo liquore Limoncello.

Anche le foglie sono preziose in cucina, per infusi o tisane o come involucro per cuocere pesce, frutti di mare e carni.

Tag: limone, citrus limon

Autore: M.N. megazine@megmarket.it

Registrati alla nostra Newsletter