MEG Market | 26 agosto 2021

E' agosto e a Nucetto si raccolgono i Ceci

Gustosi e nutrienti hanno una composizione equilibrata e sono ricchi di vitamina A, calcio e ferro

E' agosto e a Nucetto si raccolgono i Ceci

Il CECE è una leguminosa originaria dell'Oriente che in passato veniva diffusamente coltivata anche nel nostro territorio in quanto forniva, anche in terreni aridi, una produzione modesta, caratterizzata però da un grande valore nutritivo.
Le colture venivano eseguite tra i filari delle vigne in terreni collinari in modo da mantenere liberi quelli di fondovalle e sfruttarli con coltivazioni più redditizie come i fagioli, permettendo un fabbisogno alimentare maggiore e sostenere l'intera famiglia durante il periodo invernale.
A Nucetto, grazie all’attività dell’Associazione per la Valorizzazione e Tutela del Cece di Nucetto è ripresa dal 2005 la coltura del cece in quanto i terreni alluvionati posti nella parte bassa dell'Alta valle Tanaro a quote comprese tra i 400 e i 700 metri offrono un clima ideale per la crescita del prodotto.

Oggi la coltivazione del cece viene eseguita seguendo i metodi tradizionali e conformi alla coltivazione biologica, ma con il supporto delle nuove tecnologie, ed è stata introdotta anche nei terreni pianeggianti in modo da utilizzare mezzi meccanici durante le lavorazioni.

I frutti sono legumi rigonfi, ovati e penduli e contengono uno o più semi globosi e bernoccoluti di colore giallastro, rossiccio o nero. La pianta si semina in primavera, su terreni preparati con la concimazione, generalmente effettuata con letame maturo, prima dell’aratura (in alcuni casi si utilizzano concimi conformi all’agricoltura biologica). La semente viene generalmente auto prodotta in azienda eseguendo selezione massaie sui soggetti migliori, individuati in campo all’interno delle coltivazioni dell’anno precedente.
I ceci maturi si raccolgono ad agosto, un tempo estirpando le piante che venivano fatte essiccare, quindi battute per ricavarne la granella, oggi con macchinari più moderni per alleggerire il lavoro del contadino ed utilizzando essicatori meccanici per garantire la qualità del prodotto, seguendo un rigoroso protocollo.
Il cece si presta ottimamente alla conservazione anche in scatolame; contiene molte proteine e consente uno sviluppo calorico notevole.
Rispetto agli altri legumi, ha una composizione più equilibrata ed è molto ricco di vitamina A, calcio e ferro.
Dopo l’erba medica i ceci sono i più ricchi di saponine che legano il colesterolo LDL in eccesso nell’intestino, rendendosi perciò utili in special modo agli ipertesi, obesi e a chi soffre di malattie cardiocircolatorie.
Sono anche leggermente lassativi e diuretici ed in grado di eliminare l’acido urico e i cloruri in eccesso.

Tag: ceci, Nucetto

Autore: megazine@megmarket.it

Registrati alla nostra Newsletter