Io sono la mia leggenda | 10 aprile 2021

Punta Serauta, onore a tutti i caduti della Grande Guerra

"La grotta-cappella, simbolo di pace, ospita la statua della Madonna donata e consacrata da Giovanni Paolo II, in occasione della sua visita sulla Marmolada il 26 agosto 1979"

Punta Serauta, onore a tutti i caduti della Grande Guerra

“Pedalando tra le aquile” continua la sua avventura tra nuove salite e nuove emozioni, altra tappa fondamentale è il Passo Fedaia.

Da Canazei al passo, la strada sale in 14 Km con una pendenza media del 6,5% con un tratto di 4 Km all’ 8,1% che si conclude a mezzo chilometro dal termine della salita.

L’area è caratterizzata dall’imponente bacino artificiale lungo quasi 2 km. Il Passo Fedaia è al cospetto del ghiacciaio della Marmolada, la vetta più alta delle dolomiti.

Giunto al Passo, mi sono fermato per la notte al rifugio Fedaia e il giorno seguente su una moderna funivia sono salito ai 3265 mt della Marmolada; questa è la montagna con l’unico ghiacciaio rimasto in questo gruppo montuoso.

Dalla terrazza panoramica di Punta Rocca si può godere di una bellissima vista a 360° sulle Dolomiti.

Poi attraverso una delle tante vie ferrate presenti nel territorio, sono andato a vedere una “prima linea” del fronte italiano nella ‘’Grande Guerra’’: il Fortilizio Italiano di Punta Serauta che comprende posti di comando, osservatori, postazioni, ricoveri, baracche, trincee e camminamenti realizzati dai soldati italiani.

A Punta Rocca si trova anche la ‘’Grotta della Madonna’’: una caverna simile a quelle che i soldati scavarono negli anni 1916-1917 per ripararsi dalle intemperie e dal nemico.

La grotta-cappella, simbolo di pace, ospita la statua della Madonna donata e consacrata da Papa Giovanni Paolo II, in occasione della sua visita sulla Marmolada il 26 agosto 1979.

Tag: Giovanni Panzera, Teresio Panzera, Canzaei, San Giovanni Paolo II, Papa, grande Guerra

Autore: Giovanni Panzera megazine@megmarket.it