Incontri & Racconti | 27 settembre 2021

Un premio per Paola, nel cuore di Perlo

Un ricordo anche all'esterno della Chiesa: una scultura in legno di dimensioni reali con una lupa e due lupacchiotti realizzata dall'artista Sergio Sciandra

Un premio per Paola, nel cuore di Perlo

E' stato consegnato ieri domenica 26 settembre, nel giorno dedicato alla Festa del Patrono di Perlo, nella Chiesa Parrocchiale di San Michele, il riconoscimento istituito dal Comune “PREMIO SAN MICHELE – PERLO NEL CUORE”.

A consegnare il riconoscimento, dopo la messa celebrata da Don Roberto, sono state il sindaco Simona Rossotti e il Vicesindaco Federica Benzo.

“Il Premio è una scultura in legno, un lupo lavorato a mano dall’artista Sergio Sciandra e vuole sottolineare l'importanza di alcuni valori, quali l'attaccamento alle proprie origini, l'amore e la salvaguardia dei piccoli borghi con le loro storie e il loro patrimonio naturalistico - ha detto il sindaco Simona Rossotti - In una comunità piccola come la nostra, la solidarietà e l'aiuto reciproco sono alla base di ogni cosa, per questo è fondamentale condividere e fare insieme".

La Vicesindaco Federica Benzo ha ricordato Paola: “Era una persona speciale con un grande amore per le piccole cose, una grande sincerità e la capacità di confrontarsi anche quando le idee possono essere differenti. Solo dal confronto nascono le grandi amicizie, come era quella di Paola con me e con tante persone che come noi la porteranno sempre nel cuore”.

A ricevere il riconoscimento la famiglia di Paola: il figlio Matteo, il marito Silvio, i genitori Rosetta e Renzo e il fratello Alberto.

"Quello fra Paola e Perlo era un rapporto speciale, anche con la natura e gli animali - ha raccontato Silvio il marito di Paola che ha ritirato il premio assieme al figlio Matteo con i nonni Renzo e Rosetta e lo zio Alberto -. Portava a Perlo tutti gli amici e li faceva camminare tra i boschi per ritrovare un p’ di quella pace che secondo lei si poteva incontrare solo qui. Così tutt’ora quegli amici passano a salutarla nel cimitero di Perlo dove Paola è sepolta e poi mi scrivono: siamo passati a salutare Paola e Perlo. Anche quando Paola faceva le terapie veniva qui spesso e diceva che la sollevava stare in mezzo ai boschi e fra gli animali”.

All’esterno della Chiesa Patronale è infine stata scoperta una scultura in legno di dimensioni reali con una lupa e due lupacchiotti, sempre realizzata da Sciandra.

Tag: Simona Rossotti, Sei di Perlo, Sergio Sciandra, Paola Ruffino, Federica Benzo, Provincia di Cuneo, Federico Borgna

Autore: megazine@megmarket.it

Registrati alla nostra Newsletter