| 23 luglio 2022, 05:30

The Smoking Man: passione ruggente per i motori Americani

Intervista a Roberto Montalto

The Smoking Man: passione ruggente per i motori Americani

Oggi abbiamo incontrato Roberto Montalto, un vero e proprio leader dei motori americani e autore di Neuro TV https://neurotv.net/, web TV dedicata al mondo Custom e fino a qualche anno fa, in onda su SKY.

 

Ciao Roberto! Da dove nasce la passione per i motori americani?

L’ho sempre avuta fin da bambino e con gli anni l’ho coltivata nonostante il lavoro e l’attività in quanto sono un frigorista e tecnico industriale. Sono un grande appassionato di moto Harley Davidson e macchine americane. Mi piace proprio prendere le moto originali per poi lavorare il ferro, modificarle, restaurarle e ho fatto molti show a Verona vincendo anche numerosi premi. Mentre per quanto riguarda la carrozzeria e la verniciatura, ho dei collaboratori che mi seguono.

Di macchine americane ho: una El Camino, mobile…, un K-30 militare dell’82 e un Tahoe, macchina che utilizzano i presidenti americani.

Organizzi qualche raduno?

Organizziamo il FOAM’s American Day a Vicoforte (CN) che ogni anno ottiene un numero di visitatori notevole. Il club FOAM’s a oggi è composto di 80 iscritti, è nato 11 anni fa e da lì con il cambio di generazione, sono arrivato come vicepresidente e do una mano agli altri tesserati nell’organizzazione del raduno. Il direttivo è composto anche dal Presidente Emanuele Roà, Andrea Basso e Fabio Fulcheri. Per iscriversi al club è necessario possedere un mezzo americano.

In che cosa consiste il Foam's American Day?

Consiste in 3 giorni di festa in tema motori americani: Harley Davidson, macchine come il Mustang, il Camaro, il Dodge, il Pick-up ecc. basta che siano americane se no non possono accedere all’evento. È a ingresso libero, aperto a tutti che fa dalle 100 alle 150 macchine e con circa 3000 visitatori. Presente anche lo street food: messicano e non può mancare il classico hamburger con le patatine.

Parlaci della tua collaborazione con la Disney.

Tutto nasce nel 2013 a seguito di un melanoma che mi hanno asportato e in quel periodo, guardavo sempre un fumetto in televisione: Kick Chiapposky, una volta era trasmesso su Rai 2 per poi passare alla Disney. Da qui ho creato la moto dedicata al personaggio, ho chiesto i permessi all’ideatore Sandro Corsaro, italoamericano e me li ha dati. Oltre alla collaborazione, è nata anche una bella amicizia. La moto l’ho poi portata a Verona nel 2013 al Motor Bike Expo.

Possiedi anche macchine provenienti da film?

Si, possiedo una macchina del 1929 che ha fatto parte del film “Il sangue dei vinti” di Michele Placido. Da Cinecittà è stata venduta a un collezionista, poi l’ha presa un carrozziere d’Imperia che ha buttato via moltissimi pezzi. Io sto cercando di recuperarli tutti e di restaurarla in stile Hot rod: in stile Happy Days per intenderci. Le livree delle portiere non le ho cancellate perché sono quelle che hanno fatto per il film.

Ps. Questo weekend non perdetevi il raduno dei maggiolini a Lurisia Terme (CN): concerti, street food e tanto altro fino a domenica!

 

Bettina Mamini

Da scoprire