Esperienze | 24 settembre 2021, 05:30

Ville Aperte in Brianza, 150 tesori visitabili eccezionalmente

Tre weekend per scoprire i tesori nascosti di un territorio che per secoli ha ospitato la facoltosa nobiltà milanese

Ville Aperte in Brianza, 150 tesori visitabili eccezionalmente

Compreso tra la metropoli milanese ed il lago di Como, in parte pianeggiante e in parte collinare, il territorio della Brianza ha visto nei secoli la nascita e lo sviluppo di industrie tessili, del legno e della meccanica. Ma è anche stato a lungo la tradizionale zona di villeggiatura della facoltosa nobiltà milanese e ancora oggi vanta numerose ville e palazzi importanti, per lo più privati o trasformati in strutture alberghiere e location per eventi.

Seconde case preziose e ricche di tesori artistici che si aprono straordinariamente il prossimo weekend (25 e 26 settembre) e quello successivo (1 e 2 ottobre) grazie alla importante manifestazione dal titolo “Ville Aperte in Brianza” iniziata il 18 settembre scorso.

Il circuito dell’edizione 2021 conta oltre 150 tra siti pubblici e privati, ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei compresi in cinque province e oltre 80 comuni, anche oltre i confini territoriali briantei. Dal romanico al barocco, dal neoclassico al liberty, dalle chiese affrescate alle cappelle isolate nei campi, la verde Brianza è un grande tesoro di elementi architettonici e di stili.

Oltre alle visite vere e proprie, il palinsesto organizzativo è ricco di eventi: itinerari guidati, mostre, spettacoli e atelier per  bambini, concerti e laboratori musicali.

Tag: Ville Aperte in Brianza

Autore: M.N. megazine@megmarket.it