| 26 maggio 2022, 05:30

Le vie del Chianti: 3 trekking imperdibili

Per gli appassionati di escursioni e di vino

Le vie del Chianti: 3 trekking imperdibili

Camminare attraverso le colline del Chianti (zona della Toscana inclusa tra le provincie di Siena, Firenze e Arezzo) è un’esperienza unica che ci fa immergere all’interno di una delle zone più belle d’Italia.

Il periodo migliore per addentrarsi in questi sentieri è l’autunno ma non sono da escludere anche la primavera e l’inverno. Si rivolgono a tutti, sia a camminatori esperti sia ai principianti.

 

1. Sentiero di Cosimo

Partenza: Pieve Marsina (Argenina)

Durata: 11 km

Tempo: 2-3 h

Difficoltà: adatto a tutti

Percorso che parte direttamente da Pieve Marsina. Prima si svolge su sterrate per poi passare all’interno del bellissimo borgo immerso nelle colline di Lucigliano.

2. Sentiero di Brolio

Durata: 11,2 km

Il castello di Brolio è una delle tappe assolutamente imperdibili perché si tratta del castello più bello della zona. La salita per arrivarci è abbastanza faticosa ma il paesaggio ripaga tutti gli sforzi.

Presente anche una strada per ciclisti chiamata “Eroica”.

3. Sentiero di Castagnoli

Durata: 12,6 km

Itinerario che passa all’interno di borghi suggestivi tra cui Castagnoli, frazione di Ghiaole del Chianti con il suo centro medioevale e la rocca che domina il paesaggio. La rocca è oggi di proprietà di un’azienda agricola che produce vino e olio.

 

 

Bettina Mamini

Da scoprire