Dal Mercato | 01 aprile 2021

Pasqua gourmet con la Colomba

Non è Pasqua senza la tradizionale “Colomba”, ma qual è l’origine di questo popolare dolce?

Pasqua gourmet con la Colomba

Non è Pasqua senza la Colomba, ma qual è l’origine di questo popolare dolce?

Innanzitutto è una tradizione tutta italiana e diverse sono le leggende legate alla nascita di quella è considerata la ‘versione primaverile’ del Panettone.

Una di queste risale al Medioevo, durante l’assedio di Pavia da parte dei Longobardi, e narra che la popolazione del luogo offrì un dolce a forma di colomba al re Alboino in segno di pace.

Secondo altri invece fu il monaco irlandese San Colombo, invitato a pranzo dalla regina Teodolinda, che non volendo trasgredire all’obbligo di non mangiare carne durante la Quaresima, benedì le pietanze trasformando i volatili che erano stati cucinati in colombe di pane.

Tra le varie storie della nascita del famoso dolce però, la più accreditate è sicuramente quella che racconta che, negli anni Trenta del secolo scorso, Dino Villani, direttore pubblicitario dell’azienda Motta famosa per i suoi panettoni, pensò di usare lo stesso impasto del prodotto natalizio per creare un nuovo lievitato in occasione della Pasqua. Nel 1944 la ricetta fu ripresa da Angelo Vergani fondatore dell’azienda di Milano che ancora oggi produce 'colombe'.

Da allora in poi la Colomba è diventata il dolce tradizionale del periodo pasquale, proposta sia dalle case della grande distribuzione che da tutte le pasticcerie artigianali con innumerevoli varianti alla ricetta tradizionale a base di farina, burro, uova, zucchero, buccia d'arancia candita e glassatura alle mandorle.

Le nuove versioni creative aggiungono all’impasto classico gusti originali con accostamenti ricercati: dal cioccolato bianco o nero allo zenzero, fino alla cannella, al caffè e al caramello salato.

Sapori speciali per una Pasqua gourmet.

Tag: Pasqua, colomba, Dino Villani, Angelo Vergani

Autore: M.N. megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter