Dal Mercato | 16 aprile 2021

La Pinsa Romana

Se dovessimo trovare l’antenata dell’amatissima pizza, probabilmente sarebbe la Pinsa Romana.

La Pinsa Romana

Se dovessimo trovare l’antenata dell’amatissima pizza, probabilmente sarebbe la Pinsa Romana.

Si tratta di una focaccia dalla forma ovale e allungata, croccante ai bordi e morbida all’interno che nel Lazio, e a Roma in particolare, si mangia da sempre, a pranzo e cena oppure, seguendo la moda street food, come spuntino a passeggio per la città. Sembra che la ricetta originale arrivi addirittura dall’antica Roma.

La versione odierna prevede un impasto fatto con un mix di farine, perlopiù frumento, riso e soia a cui si aggiungono pasta madre, acqua, un pizzico di sale e olio extravergine di oliva. Il tutto deve lievitare per almeno 72 ore.

Può essere guarnita con moltissimi ingredienti, proprio come la pizza e si va dalle versioni light con rucola e scaglie di parmigiano, ma anche pomodorini freschi, mozzarella e basilico, a quelle più elaborate con mortadella e pistacchi, cipolla di tropea e salame piccante e moltissimo altro. La si può avere nella versione bianca, quella classica, oppure rossa, con la base guarnita con salsa di pomodoro.

Una gustosa specialità gourmet che trova sempre più spazio in ristoranti e bistrot, ma anche nelle originali Pinserie che dall’Italia si sono diffuse un po’ ovunque.

Tag: pinsa romana, Roma, pizza, street food

Autore: M.N. megazine@megmarket.it

Registrati alla nostra Newsletter