Dal Mercato | 30 aprile 2021

La lenticchia IGP di Castelluccio di Norcia

E’ un prodotto di nicchia, ideale per primi piatti, ma anche in accompagnamento con i salumi umbri e i tradizionali cotechino e zampone

La lenticchia IGP di Castelluccio di Norcia

E’ un prodotto di nicchia da sempre coltivato sui piani carsici di Castelluccio, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ad un’altezza di circa 1.500 metri. L'area di produzione comprende i territori dei comuni di Norcia, in provincia di Perugia e Castel Sant’Angelo su Nera, in provincia di Macerata, rispettivamente nelle regioni Umbria e Marche.

Le condizioni climatiche piuttosto rigide in cui nasce, fanno sì che la lenticchia di Castelluccio sia l’unico legume che non ha bisogno di essere trattato per la conservazione, inoltre ha la buccia sottile e tenera che consente direttamente la cottura senza ammollo e un tempo di bollitura non superiore ai 30 minuti.

E’ ideale per primi piatti quali zuppe o pasta, ma anche e soprattutto come contorno in accompagnamento con i salumi umbri e i tradizionali cotechino e zampone.

La Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP, apprezzata per le ridotte dimensioni e il sapore inconfondibile, è una delle protagoniste della famosa “fioritura” dei piani di Castelluccio, che ogni anno nei mesi primaverili ed estivi regala uno spettacolo unico, una vera magia di colori e profumi.

Tag: Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP, 

Autore: M.M. megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter