Dal Mercato | 29 aprile 2021

E’ tempo di ciliegie

Regina della primavera, la ciliegia è un frutto che sa di bella stagione.

E’ tempo di ciliegie

Regina della primavera, la ciliegia è un frutto che sa di bella stagione.

Si tratta ancora una volta di una eccellenza del nostro agroalimentare e in Italia se ne producono una ventina di varietà, tra cui alcune IGP e una DOP.

Fondamentalmente si dividono in due grandi famiglie: le tenerine dal colore rosso e polpa tenera e le duracine generalmente di colore rosso scuro e con la polpa croccante. Ambedue sono frutti del ciliegio dolce, il Prunus Avium, mentre dal ciliegio Prunus Asprum nascono le marasche, le amarene e le vignole, dal sapore più acido.

Sono coltivate in molte regioni, da nord a sud, ma  l’85% della produzione è concentrata in 5 regioni: Puglia, Campania, Veneto, Lazio ed Emilia Romagna per un totale di oltre 120.000 tonnellate di frutti, raccolti rigorosamente a mano.

Ricca di vitamine A e C la ciliegia è un frutto prezioso che può essere davvero consumato in mille modi: al naturale, e qui vale sicuramente il detto secondo cui “una tira l’altra” ed è davvero difficile resistere alla tentazione di farne una buona scorpacciata, ma anche come ingrediente di numerose ricette che spaziano dal salato, in abbinamento ad esempio a carne rossa, al dolce, per golose torte, crostate e le immancabili confetture, senza dimenticare sciroppi e succhi.

Tag: ciliegia, Prunus Asprum, Prunus Avium, tenerine, duracine

Autore: M.N. megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter