Dal Mercato | 20 aprile 2021

Basilicata: un viaggio di qualità, profumi e sapori

Sono davvero molte le eccellenze enogastronomiche lucane certificate da sistemi di qualità comunitari

Basilicata: un viaggio di qualità, profumi e sapori

Raccogliamo l'invito del sindaco di Moliterno e immaginiamo un viaggio alla scoperta di alcune delle eccellenze enogastronomiche lucane certificate da sistemi di qualità comunitari.

Il Canestrato di Moliterno IGP è un formaggio a pasta dura stagionato almeno 60 giorni, ottenuto per il 70-90 per cento da latte intero di pecora e per il rimanente 30-10% da latte intero di capra. Disponibile nella tipologia Primitivo e Stagionato. Il formaggio si ottiene da latte ovicaprino proveniente da greggi allevate in 60 comuni della Basilicata,  di cui 46 in provincia di Potenza e 14 in provincia di Matera. La stagionatura avviene solo nei peculiari fondaci di Moliterno in provincia di Potenza.

E a tavola con il Canestrato troviamo tanti prodotti e tutti straordinari.

Il sapore è dolce per tutte le varietà: è il Peperone di Senise IGP

La polpa è carnosa e il gusto è lievemente piccante e amarognolo. La zona di produzione della Melanzana Rossa di Rotonda DOP interessa i comuni di Rotonda, Viggianello, Castelluccio Superiore e Castelluccio Inferiore, in provincia di Potenza.

Il sapore e il profumo del Pane di Matera IGP sono estremamente caratteristici. La pagnotta, con la classica forma a cornetto, racchiude la storia di Matera, dei suoi sassi e la laboriosità della sua gente.

La Lucanica di Picerno IGP è un prodotto di salumeria con i tagli di carne di maiale e l’aggiunta di sale, peperoncino dolce o piccante e seme di finocchio.

I Fagioli bianchi di Rotonda DOP sono coltivati nel territorio del Parco Nazionale del Pollino. I Fagioli di Sarconi IGP sono 15 tipologie diverse che si distinguono per forma e colore.

L'Olio extra vergine di oliva Vulture DOP è ottenuto dai frutti della varietà di olivo Ogliarola del Vulture che deve essere presente negli oliveti in misura non inferiore al 70 per cento.

La Lenticchia di Altamura IGP ha un gusto più dolce rispetto alle altre lenticchie, si distingue per i sentori erbacei e aromatici e il colore verde, risultato della raccolta del legume poco prima della completa maturazione.

L'Aglianico del Vulture è il vitigno simbolo della viticoltura lucana da cui si ottiene uno tra migliori vini rossi italiani.

Il Matera DOC è prodotto nei vigneti dell'intera provincia di Matera, il vino evoca nel suo nome il ricco patrimonio storico e culturale della Città dei Sassi Patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Mentre il Terre dell'Alta Val D'Agri DOC è un Bordeaux in versione lucana.

La più giovane DOC lucana è il Grottino di Roccanova DOC.

La denominazione Basilicata IGT include le province di Potenza, Matera ed è stata creata nel 1995.

Tag: Basilicata IGT, Terre dell'Alta Val D'Agri DOC, Matera DOC, Aglianico del Vulture, Grottino di Roccanova DOC, Fagioli Sarconi, Lenticchia di Altamura IGP, Olio Vulture DOP, Fagioli bianchi di Rotonda DOP, Lucanica di Picerno IGP, UNESCO, Matera

Autore: megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter