Dal Mercato | 30 marzo 2021

Amarone della Valpolicella: il vino delle grandi occasioni

Si tratta di un passito secco, DOCG, prodotto esclusivamente nella zona della Valpolicella in provincia di Verona con uve Corvina, Corvinone e Rondinella

Amarone della Valpolicella: il vino delle grandi occasioni

Viene definito il "vino delle grandi occasioni”, ed è uno dei più prestigiosi vini rossi italiani.

Si tratta di un passito secco, DOCG, prodotto esclusivamente nella zona della Valpolicella in provincia di Verona con uve Corvina, Corvinone e Rondinella.

Il colore è rosso granato e il profumo ricorda la frutta matura e la confettura di amarena e di lamponi. In quelli più invecchiati si possono percepire anche sentori di muschio.

Il gusto è pieno, vellutato, caldo, per un vino strutturato che ha un grado alcolico minimo di 14° ma che può raggiungere i 17°.

La prima bottiglia con la scritta Amarone in etichetta comparve sul mercato nel 1936 e il nome fu scelto per distinguerlo da un altro passito, però dolce, prodotto nella stessa zona, ossia il Recioto della Valpolicella.

Ciò che rende così speciale questo vino è il processo di appassimento che richiede grande cura ed esperienza. Si tratta di una tecnica generalmente riservata ai vini dolci e solo raramente a quelli secchi. Le uve vengono selezionate già al momento della raccolta, scegliendo i grappoli spargoli, con gli acini non troppo vicini tra loro, in modo che l'aria possa circolare. L’uva viene posizionata nei fruttai oppure disposta sui plateaux dove rimarrà per almeno tre mesi. Seguirà la pigiatura e una lenta fermentazione a bassa temperatura, che può durare 40/60 giorni.

L’ invecchiamento minimo è di due anni con decorrenza dal 1º gennaio successivo alla vendemmia.

Questo grande rosso italiano accompagna piatti "importanti" come selvaggina e carni arrosto, ma anche salumi, formaggi a pasta dura e piatti tipici della tradizione come lo stesso risotto all'Amarone.

Per le sue caratteristiche l’Amarone è uno dei migliori vini da meditazione, da degustare senza fretta, servito in un ampio calice ad una temperatura tra i 18 e i 20°.

Tag: Amarone, passito secco, appassimento, plateaux, grappoli spargoli, Corvina, Corvinone, Rondinella

Autore: M.N. megazine@megmarket.it 

Registrati alla nostra Newsletter